16 aprile 2012

Chiacchiere in salotto - 2 - "Single Ladies in the Jungle!"

Oh, care ragazze e cari ragazzi, accomodatevi pure nel nostro salotto virtuale per un secondo appuntamento chiacchieroso in poltrona, tazza di the alla mano (o, se preferite, un bel Cosmopolitan, tanto per restare in tema con le ciance di oggi!). E, mentre mi passate lo zucchero (o lo spicchietto d'arancia), ditemi un po'... come vanno i vostri affari di cuore? Ahiahi, domanda da un milione di dollari? Ah, ma non preoccupiamoci troppo. Piuttosto, rilassiamoci in poltrona, con le nostre frivolezze. Ecco, vi dicevo, ho piacevolmente trascorso le mie ultime serate in compagnia dei miei adorati episodi di Sex & The City, la serie tv che più di ogni altra riesce a farmi ridere o commuovere ogni volta come se fosse la prima, seppure vista e rivista almeno un centinaio di volte. E insomma, tra primi appuntamenti disastrosi,  amori a lieto fine e cuori irrimediabilmente infranti, c'è proprio da dirlo: ragazzi, lì fuori c'è davvero una giungla.. e non è più solo una finzione cinematografica!


Pensare che c'è ancora chi ci chiama zitelle acide. Chi ci immagina sole e patetiche, delle Bridget Jones in pigiama di flanella, nella mano destra Vodka e Chaka Khan (orsù, non ditemi che non ricordate questa mitica scena del film!), nella sinistra un paio di gatti spelacchiati ed un manuale su come riesumare l'autostima. Eppure di autostima dev'essercene proprio in abbondanza, per riuscire a sopravvivere alla giungla frenetica che ci aspetta lì fuori, e sono certa che tutte le signorine singles in ascolto sanno di cosa parlo. Pensate al vostro ultimo Zazazù fatalmente trasformatosi in Zaza..ugh! (ricordate il gioco di parole di Carrie subito dopo il suo pessimo appuntamento con lo scrittore Jack Berger?), la sensazione di farfalle nello stomaco che subito appare quando ci si imbatte in quello che sembra davvero essere il perfetto principe azzurro che aspettavamo dai memorabili tempi in cui, bambine, sognavamo davanti ai nostri cartoni animati della Disney, principe azzurro che, improvvisamente e del tutto inaspettatamente, si tramuta nel perfetto principe buzzurro, ma proprio il più buzzurro di tutti i tempi! Zaza..ugh! con i fiocchi. Ma cos'altro fare, se non riavviare e ricominciare dall'inizio, proprio come ogni volta che una storia d'amore giunge al suo capolinea? Tuttavia, cari lettori, bisogna davvero riconoscerlo: un'invasione di principi buzzurri sta conquistando il mondo! Insomma, ammettiamolo, altro che zitelle acide: noi moderne Single Ladies siamo delle vere eroine da campo di combattimento! Ricordate l'episodio (oh, sì, è il mio preferito!) "The Freak Show" (Sex & The City, stagione 2, episodio 3), con una Carrie avvilita dal susseguirsi di grotteschi primi appuntamenti con uomini più che stravaganti (e, diciamolo, anche un po' inquietanti)? Ebbene, signore e signori, benvenuti allo Spettacolo delle Stranezze più strane esistenti! Perché la povera Carrie aveva proprio ragione a chiedersi: "...gli uomini sono -quasi- tutti strani?"


Il segreto, amiche mie, è mantenere un'illuminata consapevolezza zen: ogni sedicente principe azzurro ha qualcosa di buzzurro e di molto, molto bizzarro dentro di sé, e ciò verrà fuori, naturalmente quando meno ce lo aspettiamo, ed in tempi relativamente brevi. Un mesetto, o giù di lì. Quindi adoperiamoci con tutti gli strumenti del mestiere, e trasformiamoci in fashion detectives con occhiali neri, parrucca e lente di ingrandimento, alla ricerca della tara segreta. Prendete esempio da Carrie e frugate, frugate ovunque: la troverete! Un passato da ricoverato in ospedale psichiatrico? Ce l'ho, giuro! Se solo vi raccontassi... Crisi di taccagneria compulsiva tale da farsi rimborsare le monetine per il gelato? Ah, caso frequente. Una storica fidanzata/moglie nascosta nell'armadio? Accaduto a molte amiche. Porta con sé la mamma alla vostra cenetta romantica? Avete la mia solidarietà. Cosa? L'ultimo con cui siete uscite vi rubava di nascosto i rossetti??? 

...Ah, beh. Questa è sfortuna.


Sì, lì fuori c'è la giungla, esattamente. Le amiche fidanzate vi ripetono che "troverai quello giusto!", quelle un po' invidiose vi danno delle zitelle o moderne crazy cat ladies ogni volta che scegliete di trascorrere una serata in pantofole, stanche di appuntamenti disastrosi e di conquiste degne di episodi di X-Files (e non parliamo dei fantasmi dei nostri EX-Files..!), gli sconti al cinema valgono sempre e solo in coppia e quelle cene tra amici, superato il periodo delle scuole superiori e dell'università, si trasformano improvvisamente in grottesche serate in pieno stile Arca di Noé, ed a capotavola noi, le nuove Bridget Jones (e mai raccontare a nessuno di quando, come lei, abbiamo cantato a squarciagola All by Myself in pigiama con gli orsetti e con un tubo di Pringles come microfono). Eppure, sapete cosa vi dico? Sorridiamo... sorridiamo tanto! Perché se ogni fiaba ottiene il suo lieto fine solo in seguito a rocambolesche peripezie, draghi sputafuoco e malefici stregoneschi, così è assolutamente necessario riporre fiducia nel fatto che ogni vera principessa dal cuore d'oro prima o poi, dopo tante assurde (dis)avventure, troverà il suo gentiluomo. E non si tratterà di un buzzurro, ma nemmeno del perfetto principe azzurro che sognavamo da bambine, perché... il principe azzurro non esiste... per fortuna! Riuscireste mai ad amare per sempre un principino bello, coraggioso, senza macchia e senza paura, dai denti bianchi, il ciuffo laccato ed il curriculum vitae impeccabile? Consoliamoci, perché lì fuori esistono dei piccoli principi, magari con le loro stravaganze, le loro piccole debolezze, le loro strambe manie segrete ed i loro insopportabili difetti che, dando loro un'opportunità di lasciarsi scoprire e conoscere a cuore aperto, riusciremo ad amare esattamente come i loro pregi, i loro punti di forza ed i loro grandi gesti romantici da giungla metropolitana. Per bilanciare alla perfezione quelle che sono le nostre strambe manie, i nostri bizzarri difetti e le nostre piccole fissazioni quotidiane, come i cumuli di vestiti acquistati e che chissà quando riusciremo ad indossare, le ziggurat di scarpe da brave piccole feticiste, le nostre insicurezze e paranoie alla Bridget Jones, i lunatici sbalzi d'umore e chi più ne ha più ne metta. Perché in fondo siamo un po' strambe anche noi, ammettiamolo :)

A tutte le ragazze -ed i ragazzi- all'ascolto che in questi giorni si sentono un po' tristi e sperduti in questa giungla che sembra sempre troppo lontana dal lieto fine sperato: siate allegri! Ogni cuore spezzato è un punto in più sulla vostra tesserina del Karma, ed un passo in meno verso la felicità che meritate. Godiamoci le nostre giornate con spensieratezza, fiducia ed ottimismo sfrontato, ridiamo delle nostre sventure, facciamoci belle con trucchi&parrucchi ed andiamo avanti! Ed ogni tanto concediamoci pure quel pigiamone di flanella ed un filmetto strappalacrime... non lo diremo a nessuno ;)

...Se avete storie dell'orrore da primo appuntamento disastroso da raccontare.. fatelo pure in un commento qui sotto o sulla pagina Facebook di OohlalaJolie (<<- clicca!), e ridiamoci su insieme!

BaciBaci,

LaJolie

4 commenti:

Antonella C'est moi ha detto...

mia cara, tu sei un portento!! ho letto questo post tutto di un fiato...troppo bello!! complimenti!! un bacio e buona giornata

S ha detto...

aahahhahahaha!!!! XD
Stupendo questo post!
Grande!
Un bacio!

S
http://s-fashion-avenue.blogspot.com

Antonella C'est moi ha detto...

Buon inizio settimana mia cara!!!!

Arshes ha detto...

jooooliiieee, ti va un piccolo tag?? :D
http://arshesontheotherside.blogspot.it/2012/05/blog-tag-curiosone.html