24 febbraio 2011

La primavera a Parigi...

Cosa non dareste per trovarvi a Parigi e godervi le sfilate delle nuovissime collezioni primavera/estate 2011? La Jolie lavora per voi. Da Parigi? Ahimè, no. Ma fortunatamente  fare un po' di zapping tra i canali tv di moda e spulciare i siti degli stilisti aiuta notevolmente. E quindi eccomi qui, armata di forbici virtuali per tagliuzzare la crème de la crème degli abiti di haute couture e prêt-à-porter per presentarvi un bel collage di quelli che sembrano essere i trend in comune, di catwalk in catwalk. Iniziamo?
  • Maxime Simoens

Colori pastello, modelli dalle linee rètro anni '50, e soprattutto fiori, fiori, fiori applicati ovunque: dalle spalline alla vita, sul bordo di una giacca o delle tasche.


Sembra che sia ancora vivo il fascino del maxidress. Abiti lunghi, lunghissimi, dalle tinte chiare e sfumate e dalle linee morbide. Le applicazioni di cristalli e perline sugli scolli sono très chic, e rendono elegante uno scollo sobrio o spoglio.

 
Non solo blazers, ma giacchini e bolerini. Dalle maniche a sbuffo e dagli orli decorati. E, perchè no, incorporati ai vestiti. Avete fatto caso al makeup delle modelle? Sembra che il look acqua e sapone andrà alla grande, con i primi caldi. Assieme ad acconciature raccolte un po' messy, degne di una dea greca.


Gli abitini. Appena sopra il ginocchio, dalle stoffe leggere vedo-non vedo. Ed ancora una volta, trionfo di perline e cristalli. Programmate un salto in merceria ;)


  • Basil Soda

Occhi in primo piano, incarnati bianchi ed eterei, acconciature raccolte e lunghi e leggeri abiti sontuosi, ricoperti da perle, cristalli, morbide pieghe, ruches, plisset. Il tutto in chiave color pastello. 


  • Elie Saab

Rosa antico e bianco ghiaccio. Petali, nastri e luccichii ovunque. Look perfetto per una passeggiata in una foresta incantata. J'adore.


  • Givenchy

Occhi al naturale, pelle bianco latte e labbra rosso sangue. Capelli raccolti in impeccabili chignon o in piccole trecce nascoste. Look total white, nelle sfumature dal ghiaccio alla neve, e veli, ruches e pizzo che decorano bluse e miniabiti.


  • Lanvin

Lanvin gioca con il colore ed offre spazio anche al grigio, al nero ed al blu, tra lunghe gonne, trasparenze ed abiti finemente decorati.

Tutto chiaro, les filles? La primavera a Parigi è color pastello, accompagnata da una pioggia di perle e cristalli, e le prime notti d'estate saranno velate e misteriose come il pizzo... Siete pronte ad imperlinarvi tutte, incipriarvi di bianco il viso e raccogliere ed intrecciare le chiome come delle novelle muse?

Fatemi sapere cosa ne pensate ;)

3 commenti:

Giada e Chiara ha detto...

Di solito non leggo mai le recensioni o le impressioni sulle catwalk perchè non mi interessano ma tu le hai spiegate in modo semplice e diretto! Brava!
Giada

Mari ha detto...

Gli abiti di Lanvin sono da sogno! Ottima recensione!
Mari

Juliet ha detto...

Ciao! Sì, in effetti sarebbe fantastico trovarsi a Parigi, magari in una bella giornata, e andare a vedersi una sfilata mangiando un croissant...
Il vestito azzurro di Basil Soda e quelli di Elie Saab sono meravigliosi, anche se im-portabili!
Baci!