12 novembre 2011

Progetto Audrey


Il 9 novembre il meraviglioso Colazione da Tiffany (perdonatemi, sono decisamente di parte, considerato il mio amore per questa e tutte le pellicole che immortalano una romantica Audrey Hepburn) ha festeggiato i suoi primi 50 anni! Ebbene, sono trascorsi 50 anni dall'esordio cinematografico di quello che ritengo essere uno dei film più belli, toccanti e leggendari della storia del cinema, una pellicola che ha fatto storia, a partire dalla celeberrima scena iniziale di una Audrey in abito da sera ed occhialoni scuri, ferma davanti le vetrine di Tiffany con il suo croissant e l'aria inquieta da paturnie. Chi non l'ha amata? Audrey Hepburn è un'icona, non solo di moda bensì di stile, concetto molto più ampio che apre le porte ad un intero universo...! Questo post, pretesto per omaggiare questa piccola grande donna, è un Progetto Audrey per chi tra noi aspira a custodire dentro di sè un pizzico di Audrey's allure.


Cat Eyes

L'essenza del bon ton di un viso: la linea felina di eyeliner, una sorta di segno distintivo delle fanciulle che in una vita precedente sono state delle ladies degli anni '50. Con una sottile virgolina all'insù ammorbidisce i lineamenti ed allunga l'occhio verso l'alto, per occhietti eleganti. Una punta più importante e più allungata garantisce un effetto sguardo da gatta, punto forte e protagonista assoluto del viso e del suo make up.




Black Silhouette

Il maglioncino nero per esaltare una silhouette affusolata dal vitino minuto o per sagomare linee più morbide, dal modello dolcevita per una Eva Kant in versione french bon ton, allo scollo tondo o a V per valorizzare decoltés più o meno abbondanti. Una silhouette nera con occhioni felini e capelli raccolti all'insù, classy & classic!







A Ballerina's Dream

Per le più alte e slanciate, ma anche per le più piccine e tondette, le ballerine sono un accessorio con il quale è difficile, in fondo, "sbagliare". Per andare sul classico: la mitica ballerina nera con punta tonda, con eventuale decorazione in perline o con fiocco sulla punta, perfetta per un tocco di femminilità in un look casual da giorno, così come per rendere più giovanile un tubino nero da evening o soirée. In versione bicolore in stile Chanel? Impeccabili. Per un fisico longilineo e minuto come quello di Audrey, da osare un total black attillato con ballerina nera come tocco finale.







Kitten Heel

Ed ecco di nuovo lo zampino felino che si insinua leggiadro nella moda, dagli anni '50 ad oggi, ecco il ritorno in passerella del Kitten Heel, il tacco gattino, quasi come un piccolo salto all'insù di una ballerina. Dai 2 ai 4 centimetri. Con punta tonda o, ancor meglio, leggermente affusolata, come un musetto di gatto. E' il giusto compromesso per chi non ha bisogno di sollevarsi troppo da terra o per chi non sa indossare un tacco troppo slanciato. La moda rétro lo voleva indossato con abiti e gonne longuette, appena sotto il ginocchio. Oggi possiamo riscoprirlo con ginocchia scoperte, con jeans e pantaloni dal taglio skinny o addirittura capri.







Little Black Tubino

Non abbiamo bisogno di dire altro... Ogni donna ha il suo personalissimo e sempreverde tubino nero ben custodito nell'armadio. Audrey lo indossava lungo fin quasi alla caviglia, ma ben stretto in vita, magari da una cinturina sottile. Oggi in versione accorciata, con spalla coperta o nuda, scollatura più o meno generosa, sul davanti o sulla schiena, con o senza cintura in vita, ma sempre impeccabile, perfetto per le nostre linee.






Little Colorful Dress

Una versione colorata del classico abitino nero, sempre con vita segnata ma con gonna ampia da ballerina, è un altro capo che non dovrebbe mai mancare nell'armadio di una fanciulla, per tutte le stagioni. Delziosa la moda della cintura alta, magari in vernice.



Gonnellone a vita alta

La gonna longuette morbida sui fianchi e con cintura in vita, per un perfetto stile Vacanze Romane, soprattutto se abbinata ad una classica camicina bianca (ma non solo) e fazzoletto annodato al collo.





Tocco di luce ai lobi

Le intramontabili perle alle orecchie, magari incastonate tra piccoli brillanti o su montatura in argento, per un look da vera signora dell'eleganza sobria. Per la sera, perchè non tornare indietro agli anni '50 e '60 con un gioiello -più o meno- prezioso e soprattutto vistoso ed iperluccicante ai lobi? Stud o pendente, a goccia, tondo come un bottone, floreale o squadrato, l'orecchino importante ravviva non solo il viso ma anche l'intero look da sera. Vi basterà frugare nello scrigno di nonne e mamme per un accessorio rétro ed ancora oggi di moda!







Mani da diva

Un tocco finale: i guantini da lady. Se i guanti neri lunghi fino ai gomiti o i piccoli guantini in pizzo alla My Fair Lady vi sembrano troppo per le frenetiche giornate in città, basterà optare per un semplice guantino in pelle o in nappa, corto sul polso, rigorosamente decorato ai bordi o con fiocchi, perle, piccoli forellini, rigorosamente nei colori pastello, panna, crema o in black. Un tocco di colore per l'inverno? Un guantino rosso su un look invernale sul nero/grigio.





 



*Tanti auguri, Colazione da Tiffany!*



16 commenti:

rainbowbutterfly ha detto...

ma quanto mi piace Audrey !!! aveva una classe e un eleganza straordinaria , anche con un fuseaux e un paio di ballerine :) ma il mio film preferito rimane VACANZE ROMANE con Gregory Peck ..

Cristina ha detto...

Bellisimo post! :-)
Audrey e' un'icona di stile indimenticabile.

Fashionista ha detto...

Audrey Hepburn....pensare che ho conosciuto persone che non sanno nemmeno chi sia... un'icona di stile e saggezza senza tempo...avrei voluto conoscerla =)

Veronica ha detto...

Your blog is so awesome! love it))
Follow you now, dear! Maybe you can follow me back?))

http://myfiercefashion.blogspot.com

Elisa_Cellini ha detto...

Loved this post and not only because Audrey is my absolutely favorite actress or because Breakfast at Tiffany's is my favorite movie...really well done!!!
would you like to check out my new born blog? it would be AWESOME if you'll follow me back! byee
http://cellinielisa.blogspot.com

Martina ha detto...

Cara LaJolie, questo tuo post è meraviglioso! Curato e splendido.. lo guarderei per ore :) Come non amare lo stile e la dolcezza di Audrey?
Anch'io sto elaborando un post simile, ti terrò aggiornata :)
un abbraccio!

caffèlatte ha detto...

Cara LaJolie , mi piace molto questo tuo focus sullo stile dell' intramontabile Audrey , anche io ne ammiro l'eleganza , lo stile ma soprattutto la semplicità !!
Adoro Colazione da Tiffany , ma anche Vacanze Romane è stupendo !

un bacio

http://memyselfandanautumnday.blogspot.co

Kelly's Rum ha detto...

Post favoloso e favoloso blog! Bellissima scoperta! ;)

Greta Miliani ha detto...

Splendido post!
E' sempre cosa buona e giusta parlare di Audrey ;)

Sul mio blog Jeffrey Campbell giveaway: vinci un paio di LITA
http://www.inmodaveritas.com/2011/11/jeffrey-campbell-giveaway.html

bacio
www.inmodaveritas.com

MsSmeraldina ha detto...

Se ti va passa dal mio blog. Mi farebbe
piacere averti fra le mie iscritte e se ti fa piacere partecipa al mio Giveway di Halloween ^^ Ciao, Annamaria
http://mssmeraldina.blogspot.com/2011/10/giveway-halloween-gift.html

Camelia Flower ha detto...

io amo alla follia audrey, sono andata alla mostra in suo onore a Roma, ne parlerò a breve sul mio blog! ^_^

Daniela ha detto...

Bel post! Anche io sono stata una di quelle che è andata al cinema a vederlo! GATTO!

Noesse - CLICCA! ha detto...

Ah, il tuo blog è sempre molto piacevole :) Ovviamente condivido il tuo modo di scrivere e fare blogging: consigli e alternative prima di tutto!
Magari un giorno potremmo collaborare assieme per qualche iniziativa, chissà!
Baci (e grazie per i commenti che mi lasci :)

EmyAndFede ha detto...

Che ventata di eleganza questo post, mi ha fatto molto piacere leggerlo ;)
Emy

blillaby ha detto...

Complimenti, questo post è incantevole e curato molto bene. Bell'idea il "Progetto Audrey" :-)

beauty lillaby

Marguerite N. ha detto...

Oh finalmente un post su Adurey completo e non banale! E che diavolo, ogni volta audrey de qua audrey de là, ma sempre cose viste e straviste.
Complimenti per le immagini e i dettagli. Bravissima.